Emozionarsi a Pisa con esperienze davvero speciali

Concedetevi un modo diverso di vivere la città di Pisa e la Toscana. Vi attende un territorio ricco e vario, ideale per una fuga dalla quotidianità, per un week-end romantico, un tour culturale, un retreat dedicato al benessere. Alloggiando in una delle camere o nelle Suite del Gand Hotel Duomo Pisa potrete godere dei comfort e dei sevizi di un hotel 4 stelle in pieno centro storico, a soli 50 metri dalla torre di Pisa, e potrete ispirarvi ai nostri suggerimenti per arricchire di esperienze e attività il tempo che trascorrerete sul territorio pisano e nei suoi dintorni.
Il Grand Hotel Duomo di Pisa dista appena 50 metri dalla famosissima torre pendente. Dalla terrazza dell’hotel o dal balcone della vostra camera con vista vi sembrerà quasi di poterne toccare la cima allungando la mano.

SPOSARSI IN TOSCANA

Sposarsi a Pisa o in Toscana: la promessa di un “Sì” lungo una vita, in città dall’atmosfera magica, immerse nella poesia eterna di luoghi artistici di immensa bellezza e valore...

COSA FARE E VEDERE A PISA

Image

La Torre pendente

A rendere unico al mondo il campanile di Piazza dei Miracoli, monumento iconico della città di Pisa, è certamente la sua inclinazione, immortalata nelle foto ricordo di milioni di visitatori. In sfida a tutte le regole architettoniche, la torre resiste da secoli ben piantata al suolo nonostante l'aspetto pericolante. La pendenza della torre non è una caratteristica voluta, ma è causata da un cedimento del terreno, composto da un particolare limo sabbioso.

Tante altre caratteristiche rendono la Torre di Pisa unica al mondo: i numeri che ne creano una sorta di carta di identità sono impressionanti: la torre si innalza per 56 metri d'altezza, i suoi 8 piani sono percorribili tramite 293 scalini. Sei degli 8o piani sono circondati da una loggetta con archi a tutto sesto che richiamano il motivo già presente sulla facciata della Cattedrale. La cella campanaria ospita 7 campane, una per ogni nota musicale. Ogni campana ha un nome proprio: quella di San Ranieri, patrono della città di Pisa, è associata alla nota Re; la più grande è la campana Assunta, del peso di circa 2600 kg. I lavori di costruzione del monumento durarono circa 200 anni, ma la paternità del campanile resta ancora avvolta nel mistero, nonostante numerose e varie attribuzioni.

Il marmo di Carrara e di San Giuliano che riveste di bianco la torre dona un tocco di eleganza al monumento. Per alcune occasioni la torre viene illuminata con suggestivi giochi di luci ma il momento più spettacolare si ripete il 16 giugno di ogni anno, durante la festa patronale di San Ranieri, quando centinaia di lumini a olio risplendono da ogni bifora della torre. La torre di Pisa così ornata scintilla nella notte. E l’incanto continua...